Operazione “8” : diario alimentare del 04 Ottobre 2014

ottobre 4th, 2014

Sabato 4 Ottobre 2014 : San Francesco, patrono D’Italia.

La giornata comincia presto con i bimbi che si svegliano alle 6.30, colazione con caffè dolcificato, 6 fette biscottate integrali, 3 cucchiaini di marmellata senza zuccheri aggiunti Rigoni di Asiago.

Finalmente si riesce a fare una bella passeggiata, 2 ore con i bimbi dove siamo andati prima nella Chiesa di San Francesco che è vicino casa nostra, a prendere un caffè in centro e alla fine al supermercato, una mattinata all’aria aperta.

Pranzo : 110 grammi di pasta con due cucchiai di pesto.

Spezzafame : 2 x 125 gr dessert di soia alla vaniglia.

Pomeriggio con un pisolino di circa un ora, poi cena con 200gr di surimi, funghi trifolati e cipolline borrettane grigliate, 2 fettine di pane di segale.

La giornata si conclude con una passeggiata con i bimbi.

Stasera vi saluto con questa canzone di Angelo Branduardi, Vanità di Vanità.

Operazione “8” : diario alimentare del 03 Ottobre 2014

ottobre 3rd, 2014

La giornata è cominciata molto presto, alle 5.00 infatti è suonata la sveglia in quanto mi è toccato andare in sede a Mestre dopo 4 giorni di telelavoro da casa.

La colazione è stata abbondante, approfittando del fatto che non vedevo la mia amica Anna da una settimana mi sono concesso al bar un caffè dolcificato e una brioche al cioccolato.

Altro caffè dolcificato a metà mattinata con il mio amico Luca e si passa al primo spezzafame della giornata, oggi ho fatto veramente il bravo in quanto si è trattato di due mele.

A pranzo sempre con il amico Luca siamo andati al Modì, un bar che si trova in Corso del Popolo a Mestre e che del quale parlerò più a lungo in altri post.

Il pranzo è stato composto da : tramezzino prosciutto e funghi, piatto di verdure grigliate con formaggio alla piastra ed un panino.

A questo punto si passa ad un altro caffè dolcificato e alla nostra solito mezza pastina alle mandorle presso Igli Bar, un altro locale situato sempre in Corso del Popolo a Mestre.

Pomeriggio condito da oltre 2 ore di riunioni e da altre 2 mele.

Parto dall’ufficio intorno alle 17.00 e dopo aver lasciato il buon Luciano a Maerne mi fermo prima a fare gasolio e poi a comprare la verdura, dopodichè intorno alle 19.30 arrivo a casa.

Cena veloce e frugale, bisogna fare presto perchè è quasi ora di preparare i bimbi per la notte quindi : funghi trifolati, cipolline borrettane, 1 scatoletta di tonno, 2 fette di pane di segale, 1 dessert alla vaniglia di soia da 125 gr.

Pare che quasi quasi tenevo un pochino di fame.

Operazione “8” : diario alimentare del 02 Ottobre 2014

ottobre 3rd, 2014

Cominciare un nuovo percorso è sempre una operazione non semplice, specialmente quando sei a casa a lavorare ed hai il frigorifero che ti tenta.

Quindi questo è il diario di oggi, magari non sarà proprio come me lo aspettavo, però è un buon inizio.

Colazione : 6 fette biscottate integrali, 3 cucchiaini di marmellata senza zuccheri aggiunti.

Spezzafame del mattino : 30 gr di mandorle pelate.

Pranzo : 100 gr di pasta al sugo di polipo

Spezzafame del pomeriggio : 1 kiwi, 1 budino alla soia

Cena : polipetti al sugo con olive nere di gaeta, 2 fette di pane di segale

Il telelavoro : i pro ed i contro

ottobre 2nd, 2014

Prima di partire per la settimana di ferie c’è stata una piccola “rivoluzione” nella società per la quale faccio consulenza.

Rivoluzione che ha portato un vantaggio non da poco per me in quanto mi è stato proposto di fare 2 giorni di lavoro in sede a Mestre (lunedi e venerdi) e 3 giorni in telelavoro a casa (martedi, mercoledi e giovedi).

Come dicevo una cosa non da poco in quanto mi fa risparmiare una marea di chilometri alla settimana, mi permette una sveglia un pochino più “comoda” e mi permette di vedere i bambini più tempo durante la giornata.

Ma ci sono anche i “contro”, e il primo è il fatto che qui a casa c’è sempre un frigorifero a disposizione con tante tentazioni al suo interno e la voglia di aprire e prendere qualcosa da mangiucchiare è forte, bisogna che stia molto ma molto attento.

Il secondo è che lavorando da casa vengono a mancare le passeggiate al mattino e quella postprandiale, che facevo con Luca almeno per 30-40 minuti, questo problema lo risolverò con delle passeggiate fatte in orario serale dopo aver messo i bambini a letto tempo atmosferico permettendo considerato che la sveglia al mattino non suona mai prima delle 6.30

Analizziamo adesso uno dei vantaggi principali : quello economico.

Ad esempio nel mese di Settembre ho lavorato da casa 5 giorni, risparmiandomi la bellazza di 800 km in auto pari a 40 litri di gasolio che per una media di 1,550 euro/litro fanno circa 62 euro risparmiati, anche se ho calcolato un risparmio medio di circa 20 euro al giorno aggiungendoci anche i caffè, il pranzo annessi e connessi.

Perchè quindi le aziende non investono nel telelavoro ?

Secondo me è per la mancanza di fiducia che si ha nei confronti dei propri dipendenti e/o collaboratori, in effetti lavorando presso il proprio domicilio potrebbe portare il lavoratore a rilassarsie quindi a trascurare il fatto che dovrebbe considerare come se stesse in ufficio con annessi e connessi, inoltre investire nel telelavoro potrebbe portare ad una riduzione delle auto in circolazione con benefici anche per l’ambiente per la minor quantità di gas di scarico emessi nell’atmosfera.

C’è da fare i conti anche con la connessione alla rete, nel comune dove vivo è da poco arrivata la Telecom con una connessione a 10 Mbit che ultimamente mi sta facendo penare e non poco con continui riavii del router e conseguenti cadute di connessione, mi sono dovuto così attrezzare con una connessione di backup con un provider di connessioni Wi-Fi (E4A) in modo da non correre il rischio di restare senza linea e quindi non poter lavorare.

Basterebbe investire nella rete, portare connessioni degne di tale nome nelle case degli Italiani (a casa nostra la connessione Telecom arriva ancora su linea aerea) e si potrebbero avere più aziende che investono nel telelavoro.

In ogni caso comincio ad annotare i soldini risparmiati nei primi 5 giorni di telelavoro amoontanti a 100 euro, questi saranno messi da parte ogni mese ed andranno a fondo cassa per le vacanze estive del 2015.

Operazione “8” : le premesse

ottobre 1st, 2014

In vacanza non sono riuscito ad aggiornare il blog a causa della scadente connessione ad internet offerta sia dal mio provider che dalla wifi del villaggio che ci ospitava.

Ma in vacanza si va per riposare e forse è meglio così.

In ogni caso i “danni” in vacanza ci sono stati, in totale ho recuperato 2 kg anche se ho cercato di stare attento a quello che mangiavo, e meno male….

Il problema sono stati i piattoni di pasta dei primi 3 giorni, il pranzo che lasciavano i bimbi che era un peccato buttare, insomma tutto quello che c’era in giro veniva spazzolato dal sottoscritto.

Però una cosa in mente ce l’avevo già da prima delle vacanze, la strada, quella intrapresa mi deve portare ad un obiettivo ben preciso : la prima cifra del mio peso deve essere un “8”.

Come l’ultimo dei desideri di un condannato a morte mi sono messo in testa questo obiettivo ed ho preparato un progettino semplice semplice per attuarlo da qui alla prossima primavera, ho tutto il tempo di questo mondo e quindi nessuna fretta, nessuna frenesia, il tutto deve seguire la sua strada.

L’obiettivo minimo è quello di perdere 4 kg al mese, il mitico kg alla settimana, quello che ogni nutrizionista si aspetta dai suoi pazienti, quindi dopo la pesata di stamattina la prossima avverrà esattamente sabato 1 novembre 2014 ed il risultato non dovrà essere inferiore alla perdita ponderale di 4 kg altrimenti si partirebbe già con un insuccesso.

Nelle ultime settimane però c’è stata una novità, importante perchè riguarda il mio lavoro. L’azienda per la quale faccio consulenza mi ha concesso di lavorare 3 giorni su 5 a casa in telelavoro.

Se da una parte questo fa in modo che possa fare meno strada con la macchina e dormire un pochino di più al mattino di contro c’è che stando tutto il giorno a casa c’è un frigorifero e tante tentazioni a disposizione ed inoltre non ci sono più le lunghe passeggiate sia mattutine che postprandiali che facevo a Mestre.

Quindi c’è bisogno di più concentrazione.

Come detto questo nuovo “progetto” si divide in mesi, il primo mese quello di ottobre mi vedrà impegnato nel cercare di consumare meno carne e più pesce, inoltre mi devo porre l’obiettivo la sera dopo aver messo i bimbi a letto di fare almeno un ora di passeggiata, tempo atmosferico permettendo.

Si parte per questa nuova avventura, l’appuntamento è per il primo diario alimentare giornaliero di domani, per la pesata invece l’appuntamento è al primo di novembre.

Una vacanza “intelligente” : giorno nr 1

settembre 15th, 2014

Primo giorno di vacanza al mare, il tempo ci ha graziati ed oggi è stata una bellissima giornata, calda al mattino tanto da permetterci di essere in spiaggia e evento eccezionale di permettere al sottoscritto di fare il bagno.

I bimbi sono innamorati del mare, Antonio starebbe in acqua per ore ed Anastasia se non la fermi rischi che ti fa la traversata dell’Adriatico a nuoto.

Stasera c’è stato l’esordio all’animazione per bambini del villaggio, questa volta la più “intraprendente” è stata Anastasia mentre Antonio è sembrato “intimorito”, ma avranno tempo per imparare a conoscere l’ambiente intorno a loro.

Per quanto riguarda il diario alimentare, eccolo qui.

Colazione : 6 fette biscottate integrali, 3 cucchiaini di marmellata senza zuccheri aggiunti Rigoni di Asiago al mirtillo nero, 1 caffè dolcificato.

Spezzafame : 2 kiwi, 1 mela

Pranzo : un bel piattone di farfalle al sugo, oggi abbiamo esagerato, in 4 abbiamo mangiato 500 gr di pasta se consideriamo che 2 sono bimbi di 19 mesi.

Cena : fesa di tacchino, insalata di pomodori e mais, 1 fettina di pane integrale, 1/2 lt di coca cola zero.

3 kg in 6 settimane : diario alimentare e non solo, giorno nr 20

settembre 14th, 2014

Giorno nr 20, ultimo giorno, giorno della partenza per le vacanze, quindi mi tocca la pesata.
Salgo sulla bilancia e il risultato è -0.6 kg in 6 giorni.
Totale complessivo più di 4 kg persi in 3 settimane, considerato tutto il percorso posso essere più che soddisfatto anche se alla fine non ho mantenuto la promessa di perderne 6.

Però la strada è tracciata, bisogna seguirla ed alla fine porterà al conseguimento dell’obiettivo che mi sono prefisso, quello di vedere il numero “8” come primo numero del mio peso.

Quindi non si termina un bel niente, il blog continuerà ad essere aggiornato con il diario alimentare e con il controllo del peso settimanale, fino al momento in cui il numero “8” sarà il primo del mio peso.

Adesso il primo obiettivo tangibile, al ritorno dalla settimana di vacanza al mare sarà quello di non mettere su troppo peso, è inutile raccontarci balle, quando uno è in vacanza non c’è dieta che tenga, qualche divagazione sul tema ce la concediamo, quindi cerchiamo di non limitare i danni. Il vantaggio rispetto alla vacanza in montagna è che qui dobbiamo cucinare noi.

Diario alimentare del 14 Settembre 2014

Colazione : 6 fette biscottate integrali, 3 cucchiaini di marmellata senza zucchero Rigoni di Asiago al mirtillo nero, 1 caffè dolcificato.

Spezzafame : 5 noci brasiliane, 2 kiwi

Pranzo : 2×100 gr cotolette di pollo, melanzane grigliate.

Cena : riso basmati integrale all’insalata.

6 kg in 3 settimane : diario alimentare e non solo, giorni 18 e 19

settembre 13th, 2014

Posto soltanto il diario alimentare degli ultimi due giorni.

Giorno nr 18

Colazione : caffè dolcificato, 6 fette biscottate integrali, 3 cucchiaini di marmellata senza zucchero

Spezzafame : 4 kiwi (500 gr lordi) e 2×125 gr yogurt activia zero al caffè

Pranzo : 2×100 gr cotolette di pollo, melanzane grigliate, 1/ pastina

Cena : 1×100 gr cotoletta di pollo, 5 polpettine di farro, carote grattugiate fresche.

Giorno nr. 19

Colazione : caffè dolcificato, 6 fette biscottate integrali, 3 cucchiaini di marmellata senza zucchero

Spezzafame : 4 kiwi (500 gr lordi)

Pranzo : 2×100 gr cotoletta di pollo, friarielli

Cena : 1×100 gr cotoletta di pollo, funghi, pezzettino di torta alle mandorle, 6 noci brasiliane

6 kg in 3 settimane : diario alimentare e non solo, giorno nr 18

settembre 12th, 2014

Da dove vogliamo cominciare a raccontare questa giornata ?

Io comincerei dalla sveglia, non alle 5.00 come tutte le mattine ma alle 2.56 colpa di un crampo dolorosissimo al piede sinistro, concentrato sull’alluce che era praticamente in posizione perpendicolare rispetto al piede.

Ho atteso un pochino sperando che passasse subito ed invece è andato avanti per quasi 20 minuti, poi alla fine non sono più riuscito a prendere sonno, dinanzi avevo una giornata di lavoro che sarebbe poi terminata alle 18.30

Di crampi di questo tipo ne avevo già sofferto fino a 2-3 mesi fa, ho poi cominciato a prendere regolarmente degli integratori di sali minerali (Supradyn magnesio e potassio senza zucchero) e il problema era rientrato, stanotte il ritorno.

Misurata anche la glicemi aa digiuno, risultato 95. Questa settimana tutte le misurazioni al mattino sono state sotto i 100, direi che sono sulla strada giusta, al prossimo controllo di novembre spero che la diabetologa mi riveda al ribasso la terapia.

Giornata anche di tagliando alla macchina, non posseggo un macchinone, ho una Mazda 2 che in questo ultimo anno ha fatto gli straordinari con 4000 km al mese.
Proprio per questo ho aderito al programma di manutenzione programmata propostami dal concessionario.
Il problema è che ieri mattina si sono accorti che dopo 160.000 km era giunto il momento di cambiare le pasticche ed i dischi dei freni, morale della favola una spesa di 445 euro per un tagliando.

Dopo tutte queste premesse posto il diario alimentare, sono quelle giornate dove per il nervosismo in passato sarei stato capace di mangiarmi un bue invece sono riuscito a limitare il “di più” a 4 yogurt zero activia.

Colazione : caffè dolcificato, 6 fette biscottate integrali, 3 cucchiaini di marmellata senza zuccheri aggiunti

Spezzafame : 4 kiwi (peso lordo 500 gr), 4×125 gr yogurt zero activia al caffè

Pranzo : minestrone con orzo e farro, 25 gr di crostini di pane, 1/2 pastina durante la passeggiata

Cena : insalata, fagioli all’uccelletto.

6 kg in 3 settimane : diario alimentare e non solo, giorno nr 17

settembre 10th, 2014

Il giorno nr 17 inizia con la misurazione della glicemia a digiuno, dimentico di farla a casa così la faccio in ufficio dopo aver preso un caffè dolcificato al bar. Risultato : 88. Direi spettacolare.

Si avvicinano le ferie, si avvicina venerdi e si avvicina anche il momento in cui devo consegnare il lavoro che sto facendo e passare le consegne alla collega che curerà il tutto in mia assenza, mi ci vorrebbero 18 ore di lavoro al giorno ma se poi ci metti le quasi 4 che impiego per andare e tornare una giornata intera non basterebbe.

Stasera infatti sono così stanco che ho rinunciato anche alla mia serata ludica con gli amici dell’Old Subbuteo Club Magnagati di Vicenza, complice anche una fitta pioggia che sta venendo giù ho deciso di starmene al calduccio.

Il diario alimentare di oggi.

Colazione : caffè dolcificato, 6 fette biscottate integrali con 3 cucchiaini di marmellata senza zuccheri aggiunti.

Spezzafame : 4 kiwi peso lordo 500 gr e 2×125 gr di yogurt activia zero al caffè.

Pranzo : insalata con porzione di merluzzo e 100 gr di salmone affumicato, 1/2 pastina durante la passeggiata.

Cena : insalata mista con porzione di merluzzo e 100 gr di salmone affumicato.